Pietro de Noha, feudatario di Scorrano

21192700 1021013238055215 1663235606221847887 nCarlo d’Angiò, incoronato Re di Sicilia nel 1265, su proposta del Papa Urbano IV, per contrastare la famiglia degli Svevi, dopo la morte di Corradino, si dedicò alla repressione della rivolta e dei feudatari pugliesi che avevano riconosciuto la legittimità imperiale di Manfredi prima e di Corradino poi. Ultima a cadere, fra le città antiangioine, fu Gallipoli, dove avevano trovato rifugio o erano pronti all’ultima difesa molti feudatari salentini, fedeli a Corradino di Svevia. Fra questi il feudatario Angelo di Scorrano, che fu impiccato, dopo la resa di Gallipoli il 4 aprile 1269. 

 (continua)

giochi
 
Interrompi presentazione
Avvia Presentazione
Aggiorna
Chiudi finestra