Scorrano un borgo da scoprire: 1 settembre 2018 (seconda edizione)

IMG 20180619 WA0001

 

4 luglio 2018: la banda da giro nelle festività patronali

IMG 20180705 WA0008Si è svolta nella splendida cornice di Piazza Municipio, trasformata in un salotto parato a festa, la seconda edizione di “La nostra Santa “, sul tema delle bande musicali. La serata è stata organizzata, ancora una volta, dalla Pro Loco con la collaborazione dell’associazione musicale “F. Panarese” e il Piccolo Teatro Scorranese.   (continua)                                                                                                            

Pietro de Noha, feudatario di Scorrano

21192700 1021013238055215 1663235606221847887 nCarlo d’Angiò, incoronato Re di Sicilia nel 1265, su proposta del Papa Urbano IV, per contrastare la famiglia degli Svevi, dopo la morte di Corradino, si dedicò alla repressione della rivolta e dei feudatari pugliesi che avevano riconosciuto la legittimità imperiale di Manfredi prima e di Corradino poi. Ultima a cadere, fra le città antiangioine, fu Gallipoli, dove avevano trovato rifugio o erano pronti all’ultima difesa molti feudatari salentini, fedeli a Corradino di Svevia. Fra questi il feudatario Angelo di Scorrano, che fu impiccato, dopo la resa di Gallipoli il 4 aprile 1269. Il giustiziere di Terra d’Otranto ricevette l’ordine di incarcerare le mogli e i figli di quanti si erano asserragliati nella città. La moglie di Angelo Honia (Emma) e le figlie Audisia, Mabilia e Isolda furono affidate a Rainone di Cagnano e Giovanni di Matteo, due cittadini di Nardò, fedelissimi di Carlo d’Angiò.

 (continua)

Festa di Santa Domenica: 5 - 6 - 7 e 8 luglio 2018

santa domenica 1Per il programma della festa visitare il sito dell'Associazione di volontariato Santa Domenica (clicca sull'immagine)

 

ConosciAmo Scorrano

progetto conosciamo scorrano1Il progetto “ConosciAmo Scorrano” è un’iniziativa fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale che si propone di promuovere e valorizzare i beni culturali ed ambientali presenti sul nostro territorio. L’obiettivo è quello di  ...

Bollettino "Belvedere"

belvedere luglio 2006 Il Bollettino "Belvedere" conta tre numeri ed è stato curato dai soci della Pro Loco. L'antica espressione scorranese "Ei, ju ..." si pronunciava a voce alta soprattutto in campagna, quando ci si rivolgeva a qualcuno che non si poteva riconoscere allo scopo di attirarne l'attenzione ...

I soprannomi degli Scorranesi

piedi neriAgli Scorranesi competono i nomignoli di Cucuzzari e Peti niuri: il primo si riferisce alla produzione di zucche, nell'antichità molto diffusa in questo paese; il secondo (piedi neri)  richiama il mestiere di molti paesani come raccoglitori di olive ... 
 
 

U sàpune puru i quattru te a Matonna Luce

quattru matonna luceLa presenza delle quattro statue dei Santi di dimensione naturale esistenti sulla facciata hanno colpito la fantasia degli Scorranesi tanto che ...
 
 

Caldo di Santa Domenica

CaldoSe provi a lamentarti con qualunque persona pià in là con l'età del caldo afoso che in questi giorni ha reso l'aria quasi irrespirabile la risposta,rigorosamente in dialetto, sarà sempre la stessa: " E' il caldo di Santa Domenica" ...
 

Storia della quercia delle cento pecore

quercia cento pecoreLa storia è quella di una grande quercia plurisecolare caduta a terra perché stroncata dal vento di bufera del 28 gennaio 2008: un vero “albero sacro”, un patriarca monumentale del Mezzogiorno d’Italia alto oltre 15 metri ...